Arte in Hotel

HOTEL D’ARTE. Il Boscolo Aleph di Roma ha le mura piene di storia di un antico palazzo, ex sede di un illustre istituto di credito, splendidamente ristrutturato. Da una porta blindata, si entra in un vero Paradiso ovvero nella SPA, nascosta nel caveau della vecchia banca e aperta anche ad ospiti esterni.

Al piano terra c’è l’area meeting, un vero limbo dedicato al business.

Il famoso architetto Adam D. Tihany, che ha concepito questa estrosa struttura, è nato in Transilvania nel 1948, cresciuto in Israele e si è laureato in architettura al Politecnico di Milano. Nel 1978 ha aperto a New York un proprio studio di design multidisciplinare che si distingue da sempre per il suo approccio innovativo nella progettazione del settore ospitalità. I suoi design sofisticati e spesso rivoluzionari sono frutto della sua particolare prospettiva globale. Lui stesso ha definito l'Aleph "non un luogo, ma piuttosto uno stato mentale".

Alle pareti delle camere campeggiano delle gigantografie in bianco e nero di Bram Tihany, un fotografo di strada di New York, che ritraggono un giorno di vita romana.

Il Boscolo Aleph ha vinto a Parigi il Villegiature Awards 2004 per il miglior interior design in Europa.